Studiati per resistere a pioggia, sole e gelo

Pavimenti industriali per esterni
in calcestruzzo

Aree carrabili adibite a carico e scarico, alla logistica, al transito e parcheggio: i pavimenti industriali in spazi esterni sono spesso sottoposti a usura a causa degli agenti atmosferici - sbalzi di temperatura dovuti ai cicli di gelo e disgelo oppure agli innalzamenti elevati di temperatura - e del passaggio di mezzi di trasporto. È importante che vengano progettati con una maggiore attenzione rispetto alle pavimentazioni interne, rispettando precisi criteri che ne andranno a determinare la performance e la durata nel tempo.

Dal progetto alla realizzazione

I pavimenti industriali per esterni sono soggetti a variazioni climatiche durante tutto l’anno, per questo è indispensabile considerare alcune precauzioni fin dalla fase di progettazione: si devono infatti prevedere deformazioni dimensionali della pavimentazione dovute agli sbalzi di temperatura, ne consegue uno studio dei giunti di costruzione e contrazione e dell’isolamento perimetrale.
Inoltre si deve prevedere un corretto allontanamento delle acque piovane in quanto un ristagno potrebbe far penetrare dell’acqua nella matrice cementizia e con degli sbalzi termici sotto lo zero l’acqua potrebbe gelare, aumentare di volume e rompere il calcestruzzo. Per questo un’importante caratteristica che i pavimenti industriali per esterni devono avere è la pendenza minima di 1,5 cm per metro (1,5%), in tal modo l’acqua piovana può scorrere facilmente verso le canaline di scolo.
 
Nelle aree soggette a escursioni climatiche intorno allo 0°C il calcestruzzo deve essere confezionato con aggregati non gelivi. A queste condizioni è buona norma rendere la finitura superficiale antiscivolo, cioè di tipo “scopata” o simile.
Un altro aspetto cruciale riguarda la miscela di calcestruzzo che deve essere opportunamente progettato. Infatti in conformità alla normativa UNI EN 206-1 e UNI 11104 le condizioni ambientali che la pavimentazione esterna affronta la fanno ricadere nella classe di esposizione XF3.

Un calcestruzzo appartenente alla classe XF3 offre un rapporto acqua/cemento inferiore allo 0,50 e perciò una bassa porosità che lo rende particolarmente adatto a sopportare frequenti bagnature e fenomeni di gelo-disgelo. L’acqua, se opportunamente allontanata, non ha la possibilità di raggiungere la parte più interna del getto in quanto i pori superficiali della matrice cementizia, grazie alla bassa porosità, non sono collegati con quelli più interni. Questo impedisce la rottura del calcestruzzo quando l’acqua a temperature sotto 0°C si trasforma in ghiaccio aumentando di volume.

Ecco perché è importante progettare la miscela di calcestruzzo in modo da chiudere i pori del pavimento nel minor tempo possibile e renderlo più impermeabile all’infiltrazione dell’acqua, quindi idrorepellente. Recodi formula internamente il mix-design del calcestruzzo ottenendo pavimentazioni dotate di maggiore durata e con manutenzioni minime. 
Un ulteriore accorgimento che si può adottare per evitare che il pavimento venga danneggiato da questi fenomeni è effettuare un’efficace sigillatura dei giunti, poiché sono un elemento della pavimentazione dove l’acqua si infiltra più facilmente.
 
Anche la fase di getto del calcestruzzo deve avvenire in condizioni atmosferiche ideali: la temperatura non deve essere elevata, quindi nel periodo estivo bisogna proteggere il pavimento dall’irraggiamento diretto del sole. Il calore potrebbe infatti alterare la buona riuscita dell’opera in quanto i tempi di presa del cemento accelerano causando una riduzione del tempo di lavorazione.
 
Pavimentazioni industriali per esterni
Per garantire una lunga durata della pavimentazione bisogna mettere in atto dei semplici accorgimenti, tra i quali abbandonare la comune ed errata abitudine di cospargere la superficie con sale per sciogliere le lastre di ghiaccio. Questa pratica amplifica il fenomeno delle fessurazioni: il sale innesca una reazione alcali-aggregati che provoca il distacco di una piccola area circolare (pop-out), ovvero la corrosione della superficie. Esistono invece in commercio specifici prodotti disgelanti, tra cui il nostro deghiacciante professionale Recodeicer, che non innescano la reazione alcali-aggregati e non arrecano danni al pavimento.

I pavimenti esterni possono essere realizzati anche su solette di prefabbricati, tipicamente si tratta di piazzali esterni. In questa situazione i vari piani del complesso industriali possono essere collegati attraverso rampe antiscivolo, tipicamente realizzate a “lisca di pesce”. Tali pavimenti industriali esterni e rampe carrabili vengono realizzati con l’impiego di calcestruzzo con le caratteristiche citate sopra per evitare l’infiltrazione di acqua ai piani sottostanti.

I vantaggi del pavimento per esterni

Recodi

Resistenza agli sbalzi termici

Il mix-design del calcestruzzo è progettato in modo da avere un rapporto acqua/cemento il più basso possibile.
Recodi

Idrorepellenti

La bassa porosità del calcestruzzo impiegato non permette all'acqua di penetrare nella pavimentazione.
Recodi

Manutenzione minima

Grazie alle accortezze tecniche il pavimento sarà dotato di ottima resistenza.

Case History

 
 
Case History Recodi: Tecta Costruzioni

Tecta Costruzioni

 
Recodi ha realizzato i pavimenti del nuovo polo logistico di Dosson di Casier (TV) di Toyota Tsusho, per un totale di 9.794 mq.
 

La richiesta di Testa Costruzioni

La committenza ha richiesto pavimentazioni che garantiscono sicurezza e velocità nelle movimentazioni, resistenza a carichi elevati e scarsa manutenzione.
 

La soluzione di Recodi

Recodi ha sviluppato coi propri tecnici un progetto che ha compreso l’analisi dell’area di intervento, la progettazione del mix-design del calcestruzzo e dell’armatura ed una esecuzione a regola d’arte. Le soluzioni proposte e adottate sono state pavimenti senza giunti Recoless nelle aree interne, pavimento in calcestruzzo per esterni nell’area delle baie di carico, rivestimento multistrato Recosint RVN nel locale carica muletti.
 

 

Decathlon

 
Recodi ha realizzato le pavimentazioni interne ed esterne del polo logistico di Decathlon di Brandizzo (TO), per un totale di 26.000 mq.
Case History Recodi: Decathlon
 

La richiesta di Decathlon

Decathlon aveva la necessità di realizzare pavimenti interni di elevata planarità che fossero resistenti al traffico dei veicoli industriali e che richiedessero una manutenzione minima, riducendo in tal modo i costi e migliorando al contempo la sicurezza dei propri magazzini.
 

La soluzione di Recodi

Recodi ha proposto il proprio prodotto RECOLESS, una pavimentazione senza giunti che soddisfaceva i requisiti di Decathlon: elevata planarità, resistenza al traffico e riduzione dei costi di manutenzione.
 
 
 

Tigros

 
Recodi ha realizzato i pavimenti nella nuova piattaforma logistica dei prodotti freschi di Tigros con sede a Cassano Magnago (VA), per un totale di 29.000 mq.
Case History Recodi: Tigros
 

La richiesta di Tigros

Tigros si rivolge a Recodi per la realizzazione di pavimentazioni con manutenzioni minime, resistenti a un alto traffico di carrelli elevatori con ruote dure e gommate e con un’elevata planarità, in previsione dell’installazione di numerose scaffalature per lo stoccaggio di prodotti alimentari.
 

La soluzione di Recodi

Recodi ha proposto pavimenti in calcestruzzo RECOLESS per le aree interne. La pavimentazione non prevede giunti di contrazione e sfrutta la tecnologia Laser Screed con conseguente restringimento dei tempi di posa e l’ottenimento di una pavimentazione con maggiore resistenza.
 
Pavimento per esterni: vuoi maggiori informazioni?
Siamo a tua disposizione! Contattaci per avere una consulenza gratuita senza impegno
Recodi
Consulente dedicato
Recodi
Sopralluogo gratuito
Recodi
Analisi dell’area d’intervento inclusa
Recodi
l’informativa sulla privacy
1. Finalità del trattamento dei dati
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Detti dati vengono da noi utilizzati soltanto per pemettere la navigazione nel sito web.
Invece, l'invio facoltativo, esplicito e volontario dei dati personali raccolti tramite la compilazione del nostro form di raccolta dati, comporta la successiva acquisizione del nome e dell'indirizzo del mittente, necessari per ricevere le nostre newsletters, previa richiesta di conferma del vostro consenso nella procedura di iscrizione.

2. Cookie
I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, dove vengono memorizzati per essere ritrasmessi agli stessi siti in occasione di visite successive. I cookie sono utilizzati per diverse finalità, hanno caratteristiche diverse, e possono essere utilizzati sia dal titolare del sito che si sta visitando, sia da terze parti. Per maggiori informazioni sui cookie e sulle loro funzioni generali, visita un sito Web informativo come allaboutcookies.org.
Questo sito utilizza soltanto cookie relativi ad attività strettamente necessarie al funzionamento del sito e all’erogazione del servizio.  Si veda la cookie policy al seguente link.

3. Modalità di trattamento dei dati - Conservazione
Il trattamento sarà svolto in forma automatizzata e manuale, con modalità e strumenti volti a garantire la massima sicurezza e riservatezza, ad opera di soggetti di ciò appositamente incaricati in ottemperanza a quanto previsto dal Regolamento UE 679/2016. In caso di revoca del consenso prestato per l’invio delle periodiche newsletter i vostri dati verranno immediatamente cancellati.

4. Comunicazione dei dati
Oltre ai soggetti cui eventualmente compete la comunicazione per espresso obbligo di legge, i dati personali potranno essere comunicati, sempre per le finalità di cui al punto I e nel rispetto del principio di minimizzazione, ai soggetti responsabili del trattamento che forniscono servizi per la gestione del sistema informativo usato da Recody Tecnology Srl e delle reti di telecomunicazioni (ivi compresa la posta elettronica). I suddetti responsabili del trattamento operano secondo le istruzioni da noi impartite. L’elenco dei responsabili è costantemente aggiornato ed è disponibile presso la sede di Recody Tecnology Srl.

5. Diffusione e trasferimento dei dati
I dati personali non sono soggetti a diffusione e/o trasferimento, né in Italia né all’estero, se non nell’ambito di cui agli artt.49.1.b. e 49.1.c..
 
6. Conferimento dei dati
A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l'utente è libero di fornire i dati personali. Il conferimento dei dati per la finalità di invio delle newsletter è facoltativo ma necessario. Tuttavia, l’eventuale rifiuto del conferimento dei dati comporta l'impossibilità di attivare il servizio richiesto.
 
7. Reclami
E’ possibile proporre reclamo al Garante Privacy in qualsiasi caso di illegittima violazione dei Suoi dati.
 
8. Diritti dell'interessato
Gli articoli 15,16,17,18, 19 e 21 del Regolamento UE 679/2016 conferiscono agli interessati l'esercizio di specifici diritti, tra cui quello di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno di propri dati personali e la loro messa a disposizione in forma intelligibile; gli interessati hanno diritto di avere conoscenza dell'origine dei dati, della finalità e delle modalità del trattamento, della logica applicata al trattamento, degli estremi identificativi del titolare e dei soggetti a cui i dati possono essere comunicati.
Gli interessati hanno inoltre diritto di ottenere l'aggiornamento, la rettificazione, l'integrazione, la cancellazione e la limitazione dei dati, nonché hanno il diritto di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati stessi.
 
9. Titolare e Referente Interno
Il titolare del trattamento è la Società Recodi Tecnology Srl, con sede legale in via Fermi n.12 – 24050 Palosco (BG), Tel. +39 035 845495 – e-mail: info@recodi.it.
Il referente interno per il trattamento dei Suoi dati personali è l’Ing. Moira Torri, domiciliata presso la sede della nostra Società. 
Lei potrà far valere i Suoi diritti, così come disciplinati dagli articoli 15, 16, 17, 18, 19 e 21 del Regolamento UE 679/2016, rivolgendosi per iscritto a: Società Recodi Tecnology Srl, con sede legale in via Fermi n.12 – 24050 Palosco (BG), Tel. +39 035 845495 – e-mail: info@recodi.it.
Si precisa che la società Recodi Tecnology Srl non è soggetta all’obbligo di nomina del Responsabile per la Protezione dei Dati previsto dall’art. 37 del Regolamento (Data Protection Officer – DPO).

La presente versione dell’informativa è aggiornata alla data del 18 luglio 2018.
La tua richiesta è stata inviata con successo
Sarai ricontattato al più presto da un tecnico Recodi