La sicurezza non si improvvisa

La resistenza allo scivolamento si progetta e si testa

La sicurezza e la salute negli ambienti di lavoro non si improvvisano; per questo quando si è in procinto di realizzare una nuova pavimentazione è importante capire quale sarà la sua destinazione d’uso e quali normative è necessario rispettare in tema di sicurezza. 
In alcune aree di un’azienda, ad esempio zone umide o sottoposte a bagnature, oppure reparti produttivi dove si utilizzano sostanze chimiche o oleose che si riversano sulla pavimentazione, la resistenza allo scivolamento gioca un ruolo fondamentale e deve essere adeguatamente progettata e realizzata. 
Nel caso di pavimentazioni esistenti è invece molto importante eseguire periodicamente delle manutenzioni per conservare inalterata la finitura antiscivolo ed evitare che questa si usuri nel tempo diventando una fonte di rischio.
 
Le normative di riferimento
Le principali normative in tema di resistenza allo scivolamento sono due:
 
  • DIN 51130 (normativa tedesca) è stata la norma di riferimento dei paesi europei alla quale è subentrata la norma europea descritta di seguito. La DIN 51130 prevede l’utilizzo del Ramp Test per la classificazione antiscivolo delle superfici;
  • UNI EN 13036-4 è presente all’interno della UNI EN 1504-2 e prevede l’utilizzo del Pendulum Test per la classificazione antiscivolo delle superfici in cemento e resina.
 
Test di scivolosità, vantaggi e limiti
Ramp Test
Il Ramp Test è indicato dalla normativa DIN 51130 come il metodo per la determinazione delle proprietà antiscivolo di superfici calpestate con piedi calzati indossando scarpe antinfortunistiche EN 345. I campioni di pavimento da esaminare vengono posizionati sul piano di un apposito macchinario e successivamente bagnati con olio; una persona opportunamente imbragata simula alcuni passi su di essi mentre il piano viene inclinato gradualmente sino a provocare lo scivolamento della persona che esegue la prova.

Il grado di inclinazione che ha causato lo scivolamento determina la classificazione “R” della pavimentazione: da R9, che indica il coefficiente d’attrito minimo e pertanto la pavimentazione è ideale per aree interne, a R13 dove il coefficiente d’attrito è molto elevato e la pavimentazione sarà pertanto adatta ad essere posata ad esempio in aree di macellazione.
 
Classificazione DIN 51130 Angolo d’inclinazione Prove su “piano inclinato” Esempi di applicazione
R 9 ≥ 3°; ≤ 10° Coefficiente d’attrito minimo Pavimenti interni
R 10 > 10°; ≤ 19° Coefficiente d’attrito normale Toilette pubbliche
R 11 > 19°; ≤ 27° Coefficiente d’attrito superiore alla norma Ingresso di negozi, scale pubbliche esterne
R 12 > 27°; ≤ 35° Coefficiente d’attrito elevato Cucine professionali
R 13 > 35° Coefficiente d’attrito molto elevato Macelli
 
Il Ramp Test presenta il limite di non essere facilmente applicabile nel caso di superfici continue come pavimentazioni in calcestruzzo e rivestimenti in resina, la cui esecuzione avviene in opera e a mano.
Inoltre questo test produce risultati diversi a seconda dei soggetti che si prestano all’esecuzione, pertanto risulta compromessa l’effettiva ripetibilità.
 
Ramp test - Test antiscivolo - Recodi
Pendulum Test
Pendulum Test
Il Pendulum Test si basa sulla determinazione della perdita di attrito di una superficie. Il pattino del pendolo viene lasciato cadere da una determinata altezza sulla superficie da testare precedentemente pulita. Il pattino supererà la superficie e tornerà indietro e il valore viene restituito da una lancetta che indicherà un numero presente su una scala graduata che va da 0 a 150. Quel numero rappresenterà pertanto la resistenza allo scivolamento del campione.
Più il valore risultante è basso più significa che la superficie è scivolosa.
Il test può essere eseguito sia con il campione asciutto che bagnato.
 
Il valore risultante viene interpretato con le classi di prestazione presenti nella norma UNI 1504-2:
 
  • Classe I: ambiente indoor umido: ≥40
  • Classe II: ambiente indoor secco: ≥40
  • Classe III: ambiente outdoor umido: ≥55
 
I limiti del test sono legati al fatto che non si tiene in considerazione la percezione di scivolamento da parte delle persone quando si verifica una riduzione di attrito; inoltre la velocità di caduta del pattino non simula correttamente la deambulazione delle persone e la sua ridotta dimensione non corrisponde a quella di una calzatura. Anche la presenza di sporco o detriti sulla superficie potrebbe compromettere l’antiscivolosità del pavimento, mentre durante il test il campione viene pulito.
 
Ecco perché è sempre necessario valutare in modo critico i risultati ottenuti dai test e scegliere la pavimentazione più adatta utilizzando prudenza e buon senso.
 
Recodi realizza e ripristina finiture antiscivolo sia per pavimentazioni in calcestruzzo che per rivestimenti in resina coniugando il rispetto delle normative di riferimento e le esigenze della clientela.
Vuoi saperne di più?
Siamo a disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.
Recodi
Consulente dedicato
Recodi
Sopralluogo gratuito
Recodi
Analisi dell’area d’intervento inclusa
Recodi
l’informativa sulla privacy
1. Finalità del trattamento dei dati
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Detti dati vengono da noi utilizzati soltanto per pemettere la navigazione nel sito web.
Invece, l'invio facoltativo, esplicito e volontario dei dati personali raccolti tramite la compilazione del nostro form di raccolta dati, comporta la successiva acquisizione del nome e dell'indirizzo del mittente, necessari per ricevere le nostre newsletters, previa richiesta di conferma del vostro consenso nella procedura di iscrizione.

2. Cookie
I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, dove vengono memorizzati per essere ritrasmessi agli stessi siti in occasione di visite successive. I cookie sono utilizzati per diverse finalità, hanno caratteristiche diverse, e possono essere utilizzati sia dal titolare del sito che si sta visitando, sia da terze parti. Per maggiori informazioni sui cookie e sulle loro funzioni generali, visita un sito Web informativo come allaboutcookies.org.
Questo sito utilizza soltanto cookie relativi ad attività strettamente necessarie al funzionamento del sito e all’erogazione del servizio.  Si veda la cookie policy al seguente link.

3. Modalità di trattamento dei dati - Conservazione
Il trattamento sarà svolto in forma automatizzata e manuale, con modalità e strumenti volti a garantire la massima sicurezza e riservatezza, ad opera di soggetti di ciò appositamente incaricati in ottemperanza a quanto previsto dal Regolamento UE 679/2016. In caso di revoca del consenso prestato per l’invio delle periodiche newsletter i vostri dati verranno immediatamente cancellati.

4. Comunicazione dei dati
Oltre ai soggetti cui eventualmente compete la comunicazione per espresso obbligo di legge, i dati personali potranno essere comunicati, sempre per le finalità di cui al punto I e nel rispetto del principio di minimizzazione, ai soggetti responsabili del trattamento che forniscono servizi per la gestione del sistema informativo usato da Recody Tecnology Srl e delle reti di telecomunicazioni (ivi compresa la posta elettronica). I suddetti responsabili del trattamento operano secondo le istruzioni da noi impartite. L’elenco dei responsabili è costantemente aggiornato ed è disponibile presso la sede di Recody Tecnology Srl.

5. Diffusione e trasferimento dei dati
I dati personali non sono soggetti a diffusione e/o trasferimento, né in Italia né all’estero, se non nell’ambito di cui agli artt.49.1.b. e 49.1.c..
 
6. Conferimento dei dati
A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l'utente è libero di fornire i dati personali. Il conferimento dei dati per la finalità di invio delle newsletter è facoltativo ma necessario. Tuttavia, l’eventuale rifiuto del conferimento dei dati comporta l'impossibilità di attivare il servizio richiesto.
 
7. Reclami
E’ possibile proporre reclamo al Garante Privacy in qualsiasi caso di illegittima violazione dei Suoi dati.
 
8. Diritti dell'interessato
Gli articoli 15,16,17,18, 19 e 21 del Regolamento UE 679/2016 conferiscono agli interessati l'esercizio di specifici diritti, tra cui quello di ottenere dal titolare la conferma dell'esistenza o meno di propri dati personali e la loro messa a disposizione in forma intelligibile; gli interessati hanno diritto di avere conoscenza dell'origine dei dati, della finalità e delle modalità del trattamento, della logica applicata al trattamento, degli estremi identificativi del titolare e dei soggetti a cui i dati possono essere comunicati.
Gli interessati hanno inoltre diritto di ottenere l'aggiornamento, la rettificazione, l'integrazione, la cancellazione e la limitazione dei dati, nonché hanno il diritto di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati stessi.
 
9. Titolare e Referente Interno
Il titolare del trattamento è la Società Recodi Tecnology Srl, con sede legale in via Fermi n.12 – 24050 Palosco (BG), Tel. +39 035 845495 – e-mail: info@recodi.it.
Il referente interno per il trattamento dei Suoi dati personali è l’Ing. Moira Torri, domiciliata presso la sede della nostra Società. 
Lei potrà far valere i Suoi diritti, così come disciplinati dagli articoli 15, 16, 17, 18, 19 e 21 del Regolamento UE 679/2016, rivolgendosi per iscritto a: Società Recodi Tecnology Srl, con sede legale in via Fermi n.12 – 24050 Palosco (BG), Tel. +39 035 845495 – e-mail: info@recodi.it.
Si precisa che la società Recodi Tecnology Srl non è soggetta all’obbligo di nomina del Responsabile per la Protezione dei Dati previsto dall’art. 37 del Regolamento (Data Protection Officer – DPO).

La presente versione dell’informativa è aggiornata alla data del 18 luglio 2018.
La tua richiesta è stata inviata con successo
Sarai ricontattato al più presto da un tecnico Recodi